venerdì 18 dicembre 2015

ACQUA SPORCA (?)


Lo sfascio è ormai generale. Ma alcune regole rimangono incontrollabili e durevoli. Come quella – che si enuncia solo a titolo esemplificativo – secondo la quale non può riempirsi il secchio, con l'acqua sporca o pulita (non ha importanza ) dalla pozzanghera che sia stata precedentemente svuotata. Ammesso che non avvenga un'altro miracolo. Analogo a quello della moltiplicazione dei pani e dei vini.

martedì 8 dicembre 2015

FEMME FATALE

La Bella Elena (di Troia) forse sposa di Achille,forse solo prostituta d'alto bordo, forse abitante di un'isola incantata, sperduta nel tempo e nello spazio, forse rapita da Paride e per intercessione degli Dei, forse rapita solo l'immagine. Mentre la sua vera identità fisica sarebbe rimasta sulle sponde di un fiume, a conteplarne la corrente e le vittime dei combattenti della guerra di Troia, viitime delle sue stesse ambizioni.Forse solo allucinazioni letterarie e di musicanti del passato. Forse solo travisamenti del reale.

sabato 14 novembre 2015

SERENO (ma non troppo)

L'Articolista dell'ultima pagina de La Stampa (del 15/11/15) invita i lettori a riprendersi la loro vita. Sostanzialmente facendo finta che nulla sia accaduto. Si dia pertanto nuovamente inizio alle frequentazioni di musei,concerti, spettacoli e quant'altro. Lo spettacolo deve riprendere. Il consumo è fondamentale per il nostro modo di vivere

I MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA ? (3)


giovedì 5 novembre 2015

I Migliori anni della nostra vita

 
Forse c 'è anche un secondo fine nelle recenti indiscrezioni sulle gole profonde vaticane. Il sospetto è venuto anche all'Articolista di pag.1 de la Stampa solitamente prudente in consimili vicende. Poichè per ora gli unici ad essere penalizzati sono coloro che hanno divulgato l'indiscrezione.Ma si fa presto a rimediare .

Mangeremo anche gli insetti?

sabato 31 ottobre 2015

GIORNO VERRA',,,

GIORNO VERRA'...
I nuovi alimenti (insetti) sarebbero del tutto innocui (secondo l'Articolista di pag. 1/25 de La Stampa del 29.10.15) se hanno costituito per millenni .senza inconvenienti, l'alimentazione delle popolazioni dei paesi poveri. E non si vede perchè non possa esserlo anche per le nostre. Si ha comunque la sensazione che gli attuali migranti, che inizialmente avrebbero dovuto assimilare i costumi e le consuetudini occidentali, siano riusciti a realizzare l'inverso.

sabato 24 ottobre 2015

FATTI NON FOSTE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FATTI NON FOSTE

A VIVER COME BRUTI MA PER SEGUIR VIRTUTE E CONOSCENZA (D.ALIGHIERI)

Tutto ciò dove si trova ? Forse negli smanettamenti di internet ?

sabato 17 ottobre 2015

ACQUA ALLE FUNI


Acqua alle funi!! (non solo)

Scavare pozzi in prossimità dei villaggi (africani). E' questo l'imperativo “categorico “ del momento.Per la pubblica opinione. Che nel contempo mostra di non accorgersi, che in molti luoghi del nostro Paesei,l'acqua fornita dalle aziende a ciò preposte è alquanto imquinata. ( Perchè ricca di corpuscoli estranei) E si è costretti ad acquistare l'acqua minerale. Di ciò non se ne intravedeva la necessità. Ma che importa ?. Ciò aumenta i consumi. E con essi l'occupazione. Ed è quel che più conta. Occorre evidentemente dare un poco d'acqua alle funi. (E non solo)

giovedì 15 ottobre 2015

HOMO (HOMINI ?) LUPUS

HOMO (HOMINI ?) LUPUS Ferve in Francia la polemico sugli allevatori che invocano l'abbattimento dei lupi. Che costituiscono un pericolo per i greggi. Lupi che peraltro temono l'uomo e che conseguentemente se ne tengono a debita distanza, In Italia il problema è stato risolto nel senso che l'allevatore accompagna al pascolo il gregge e non fa quanto avviene in Francia. Ove l'allevatore se ne va, per così dire, per i fatti suoi ed abbandoma gli animali alla custodia dei cani. Ovviamente ciò non si dice, anche in Italia (come al solito, per qualche recondito inconfessabile scopo).

martedì 13 ottobre 2015

COSI' FAN TUTTI

COSI' FAN TUTTI Lo afferma (secondo La STAMPA del 7/1o/15,p.38) Ernesto Ferrero, drettore del Salone del libro di Torino, confessando che, alquanto eufemisticamente, c'è stato un make up dei conti, ovverossia, fuor di metafora, sul numero dei visitatori, effettivamente paganti

domenica 11 ottobre 2015

MARZIANESIMO Se la colpa di Marino sia stata quella di essere “un marziano”,ovverossia , secondo l'Articolista di pag. 23 de La Stampa dell'11/10/15, quella di risultare estraneo agli incancreniti meccanismi politici,questo forse non sarebbe che un suo merito. Vedremo se chi lo sostituirà avrà lo stesso merito (o demerito).

venerdì 2 ottobre 2015

lgli alberi (ogni tanto) cadono

lL'Autore del saggio, su “Il Fatto” del 2/10/15 (JARED DIAMOND,biologo,fisiologo,ornitologo,vincitore del premio Pulitzer del 1997) aveva sistemato la sua tenda a ridosso di un albero della foresta, ma i suoi amici guineiani preferirono dormire all'aperto. Anche se era stato assicurato loro che le probabilità che l'albero gli cadesse addosso fossero estremamente scarse ( una su 3475). Diamond, scientificamente, li considerò vittime di una sorta di “paranoia costruttiva”, ma, ad avviso dello scrivente, aveva torto.Infatti l'elemento da considerare al riguardo non è il numero degli incidentio occorsi ma la frequenza, ovverosia, il distacco temporale tra l'uno e l'altro. Che è ciò che veramente conta.

giovedì 1 ottobre 2015

NUZIALITA' (D'ABORD)

NUZIALITA' (D'ABORD)
La giovane (secondo La Stampa del 1/10/15 pag. 1) procedeva,sottobraccio al padre ed al 1° marito, con una malcelata solennità verso l'altare,ove l'attendeva il 2° marito. Il senso della locuzione utilizzata nel titolo del post (d'abord)è lo stesso utilizzato nel suo articolo, divenuto celebre per la locuzione predetta, che si riferiva alla politica dell'epoca, definita d'abord poiché non guardava al domani (come spesso accade).

BW

giovedì 24 settembre 2015

(A VOLTE BASTA) UNA FOGLIA

(A VOLTE BASTA) UNA FOGLIA

La osservò controluce.Era una foglia giovane, di un verde pallido,ancora pervasa di quella vitalità che aveva allorchè si trovava nel cespuglio antistante l'abitazione. Prima che il vento la portasse sul pavimento in terra battuta della casupola. La porta si spalancò di colpo ed entrò, con aria minacciosa, lo sconosciuto. Era armato di un vecchio revolver. Contemporaneamente entrò di corsa il cane. Abbaiando disperatamente. Lo sconosciuto si voltò, ponendo un piede sopra la foglia, perdendo l'equilibrio. Ciò bastò a Paul per riprendere il controllo della situazione. Con un balzo fu sopra lo sconosciuto, che giaceva in terra, puntandogli la sua Beretta alla tempia. La tentazione di sparare era fortissima. Ma si trattenne. Nel contempo pensò che "a volte basta una foglia...."


BW

venerdì 18 settembre 2015

L'ALBERO DALLE MONETE D'ORO


L'ALBERO DALLE MONETE D'ORO

Sembra che da noi in occidente sia non solo occasionale l'albero delle monete d'oro,estratto dal libro delle fiabe (pinocchio).Poichè numerosissimi autorevoli ed auterevolissimi esponenti stanno perorando la causa dell'Africa derelitta. Ignorando o fingendo di ignorare che, senza una loro colpa,la causa di tutto è da farsi ascendere al sistema di produzione occidentale, che ha reso del tutto antieconomico il sistema delle popolazioni africane, basato sull'autoconsumo familiare e personale. Da ciò, sostanzialmente, sono derivate malattie, fame, l'abbandono dei campi, la conseguente loro desertificazione e gravi contrasti sociali, che l'occidente non ha omesso di sollecitare e fomentare. Conseguentemente risulterebbe del tutto fuorviante l'appello ad ospitare ben 72 milioni di africani (così tanti sembra siano quelli colpiti dalle predette piaghe collettive). E ciò, facendo leva su una collettività che ha fatto del consumo e del benessere le proprie ragioni di vita. A meno che sopraggiunga un miracolo che trasformi in realtà l'albero dalle monete d'oro.

BW




domenica 30 agosto 2015

NON E'' MAI TROPPO TARDI (?)

NON E' MAI TROPPO TARDI (?)
lI treno blindato contenente i “tesori” del 3° Reich, tra i quali quelli depredati agli ebrei, è stato (finalmente) ritrovato, nel treno blindato ove si trovava da sempre, (non si sa bene se in un tunnel ferroviario o in una vecchia miniera abbandonata). Nei pressi di Breslau in Polonia. La notizia è singolare. Dato che se ne attendeva conferma da oltre 75 anni. Da quando cioè vi si trovava.

BW

giovedì 27 agosto 2015

PAROLE A BRIGLIA SCIOLTA

PAROLE A BRIGLIE SCIOLTE
Bild Zeitung (del 27/8/15, pag. 1-2) ripercorre la “ dottrina Merkel “ sugli immigrati, ridimensionandone alcune affermaziono (giornalistiche) . Contestando ciò che si dice (e si legge). Sarebbe pertanto falso che gli immigrati porterebbero via il lavoro, per il quale vi sarebbe persino carenza nella offerta di posti di lavoro (in Germania). Non sarebbe altresì vero che gli immigrati siano privi di formazione, dato che tra loro sono in gran numero i medici, gli ingegneri, gli avvocati.l Non sarebbe vero che sottraggano danaro che potrebbe essere destinato agli immigrati. Infatti i bilanci degli enti locali si sono chiusi (nel 2014) con un disavanzo, positivo per entrate, di gran lunga superiore ai 10 miliardi, Che avrebbe potuto essere destinato a finanziare gli aiuti economici agli immigrati. Stando così le cose, non si vede la ragione per la quale le trattative relative alle quote di immigrati destinate, ad ogni singolo paese, è sembrato che abbiano trovato grandi difficoltà.
BW



giovedì 20 agosto 2015

PRESUMIBILMENTE....

Nella notte dei tempi, nell'antica Grecia si era soliti interpellare i cittadini su cosa volessero fare del loro destino. Adesso non più. Forse per merito del progresso (“tecnologico ?”). Forse si . (Presumibilmente).
Bluewind

martedì 18 agosto 2015

STAMPA...

STAMPA.....
E' “una frau alla buona” intitola il Corriere,commentando l'incedere della Merkel, di stanza in stanza,accompagnata da M. Renzi. C'è stato anche un elogio, rivolto a tutti gli italiani,  che “sono molto bravi” (secondo la Merke)l . Valeva dunque “la pena” fare l'Expo.

BW

sabato 15 agosto 2015

NON SOLO FUOCO....


NON SOLO FUOCO.....

La sfida dell'autoritarismo,parametrata da Paolo di Cosimo nel suo Prometeo deve aver dato fastidio a qualcuno se solo attualmente,dopo 500 anni., si è inaugurata una mostra, agli Uffizi di Firenze,per scoprire la personalità artistica del suo autore. Poichè il suo modo di guardare e sentire la natura (animali compresi) è del tutto difforme da quello consueto, e quindi rende doverosi degli approfondimenti.

Bluewind x

sabato 1 agosto 2015

Il tempo passa (e qualcosa cambia)


IL TEMPO PASSA (e qualcosa cambia)

L’Articolista (di pag.1-20, de La Stampa del 2/8/15) ricorda i Suoi primi viaggi in auto verso le vacanze. Non tralasciando, però, di assolvere alla Sua consueta finalità di asseverare che attualmente la situazione è cambiata in meglio. Dato che all’epoca non esistevano ancora i seggiolini (per bambini), le cinture di sicurezza e le sveglie della mattina non avevano i suoni celestiali che hanno attualmente. Ma se si pon mente che il progresso (quello vero) non è solo di natura meccanicistica, deve considerarsi che anche la realtà odierna….non è tutta pace e bene…

AMOROSI SENSI


Libri di “amorosi sensi” ne escono a migliaia. Uno di questi ha il titolo piuttosto accattivante:” Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto”. Che sarà avvenuto DOPO ? 0ccorrerebbe acquistare il libro per apprenderlo. Il successo editoriale è stato straordinario (secondo la fascetta che avvolge il libro) ed ha interessato milioni di lettori . Secondo le statistiche costoro sono in aumento, anche se subito dopo la loro messa in circolazione i libri vengono venduti con forti sconti sul prezzo di copertina. In compenso le copertine sono bellissime. Non buttatele assieme al libro. Forse è l’unica cosa che vi rimarrà (di ciò che avete letto).

mercoledì 29 luglio 2015

L'inno delle sigarette(e della ripresa)


Il cacciatore di leoni (evidentemente dentista di successo) ha pagato 50.000 dollari per uccidere il leone.   Utilizzando un espediente che per il l eone era impossibile eludere. Assicura di aver rispettato tutte le numerose leggi al riguardo e di essere indenne da qualsivoglia sanzione. Forse non ha torto. Ma la realtà è ben diversa da quella concernente il rispetto o meno di una legge. Forse occorre qualche altro disincentivo (che peralto chi scrive non è nenche in grado di ipotizzare) perché l’episodio sopra descritto non abbia più a  ripetersi. Onde evitare che, per il futuro, ci si ritrovi ma linconicamente, avanti ad uno specchio, con una sigaretta accesa ed alla ricerca di ciò che non si trova perché non esiste più.

domenica 26 luglio 2015

TRIBALISMI DI GIORNATA


Tribalismo di giornata

Presumibilmente (secondo G.Poretti , cfr La Stampa del 26/7/15,p. 1 e sgg) il problema della convivenza con i residenti del nuovo (se ve ne sono) pianeta riguarderebbe l’abbigliamento, la lingua parlata, i cibi, le abitudini di vita… E senza essere accompagnati da acun gossip, senza del quale, secondo D’Agostino, autore di Dagospia, non si è proprio nessuno. Si tratta dell’essere o apparire diversi….dalla massa. Pur essendone quasi uguali. E’ questo un’equilibrio difficilissimo ma non impossibile a realizzarsi. Come lo dimostra il fatto che molti da noi ne sono sopravvissuti.  

Bluewind

venerdì 24 luglio 2015

MONDO NUOVO


MONDO NUOVO

Andiamoci a prendere un caffè. Al bar d’angolo. (A 700 anni luce di distanza) Vi  prego, non venite a trovarci.  Da noi non avete proprio nulla da apprendere E poi non cè neanche più trippa per gatti. Se la sono tutta mangiata (i gatti ?).

 Bluewind

lunedì 20 luglio 2015

AMOR CHE A NULLO AMATO AMOR PERDONA


L'OMBRA OSCURA

Non c'è affatto da meravigliarsi se, anche in Italia vi fossero  a suo tempo  ammiratori del principio che “tutto deve funzionare”, anche i treni. Questo potrebbe essere denominato come “principio di funzionalità”. Che, qualora non venga temperato dal “senso etico della vita”, che solo la cultura classica ed ellenistica possono offrire, può portare lontano, forse troppo lontano ( e forse anche alla eliminazione di ciò che non è più funzionale o conveniente far sopravvivere o si ritenga tale:,,,,.i deboli, gli emarginati, i profughi) Non può pertanto meravigliare ( e produrre scandalo) che anche la famiglia reale inglese ne fosse, a suo tenpo, rimasta influenzata Specie considerando che anche da noi coloro che si ritengono campioni di un europeismo democratico erano intrisi di quello che un tempo era un comandamento(perchè no?)categorico...( e fondamentale …..(per far carriera) vengono trionfalmente sollevati sugli scudi della notorietà e dell'estemporaneo successo.


BW


giovedì 16 luglio 2015

Giovane EUROPA


IL RATTO D'EUROPA (II)

Cosa si vuole (ancora) da Alexis Syriza ? (e dalla Grecia tutta ?) Forse lo scalpo ? E passarci sopra con lo schiacciasassi ? Questo si chiede infatti Il Fatto Quotidiano del 17/7/15 (pag.11)/ commentando il poco asettico editoriale del 9/07/15 del Die Zeit, secondo il quale (desumendo ciò dall intitolazione cubitale dell'articolo di fondo comparso in pari data sull'anzidetto giornale ) gli ellenici, dopo il referendum, sarebbero candidati a dare, nuovamente, la caccia ai gatti (testuale “ sie sollten wieder Katzen jagen”)(.


Di ben altra dimensione i'apparentemente asettico commento di M.Gramellini (su La Stampa del 17/7/15, pag 1) che, in luogo della non asettica risposta (negativa), data ad una bambina dalla Cancelliera A. Merkel, che era scoppiata a piangere (la bambina), in quanto cacciata dalla Germania, veniva rispedita nell'inferno dell Libano, avrebbe dovuto dirle: “Cara, riuscirai a realizzare i tuoi sogni perchè hai già dimostrato di essere in gamba”. Così, secondo l'Articolista, con invidiabile, apparente, buon senso, le andava detto da un politico italiano “magari toscano” (testuale). E poi, spente le telecamere, sarebbe stata rispedita in Libano (sempre la bambina).


BW


martedì 14 luglio 2015

IL RATTO D'EUROPA


IL RATTO D'EUROPA

Ma questo della Grecia sembra sia solo il primo atto della farsa. Forse altre consimili vicende ne faranno seguito (che potrebbero interessarci più da vicino). Anche se nessuno fa mostra (ancora) di accorgersene.


BW


lunedì 13 luglio 2015

AL CONTADINO NON FAR SAPERE;;;;


AL CONTADINO NON FAR SAPERE.....

Tutti (o quasi tutti) si ritengono favoriti per essere ospitati nell'amichevole (si fa per dire) rifugio dell'Euro. Ignorando, pertanto, i vari aspetti del contrasto Euro/Grecia. Ed ignorando che la fiscalità, in Grecia, è più misurata di quella degli altri paesi dell'Euro. Evidentemente le spese per il funzionamento della sttruttura pubblica sono piuttosto contenute e, conseguentemente, il costo della vita è inferiore a quello degli altri paesi (europei). Probabilmente i servizi che esistono in Grecia non sono esenti da qualche pecca. Ma anche da noi....le pecche (e quant'altro) non mancano......


BW


domenica 5 luglio 2015

SCHERZA CON I FANTI E::::

SCHERZA CON I FANTI £…
’Non deve aver molto gradito il quotidiano LA STAMPA (del 5/7/15, pag.29) la programmazione al Teatro Regio di Torino (dal 9 al 27/7/15), in contemporanea con l’Expo di Milano , di quattro opere liriche di grandi autori (La Traviata, la Norma, il Barbiere di S., la Boheme) a causa del caldo afoso (tutte le rappresentazioni si svolgono al chiuso del Teatro Regio) e del successo in anteprima della manifestazione (le cui prenotazioni per i biglietti disponibili paganti ammontano al 60%). Tavalicando la predetta presa di giornalistiche distanze,a volte, l’iniziativa stessa ed interessando persino qualcuna delle predette opere liriche.

 Bluewind        

sabato 4 luglio 2015

Ma cos'è questa crisi

MA COS E’  QUESTA CRISI
’Sembrerebbe che le “lettere al Drettore” siano alquanto diminuite. Specie quella che riguardano le ragioni della crisi. Per comprendere le quali, forse, i bravi Aldo, Giovanni e Giacomo potranno darci un aiuto.


Bluewind     

martedì 30 giugno 2015

Il sogno

COMUNQUE VADA IL REFERENDUM
Sembra che, anche questa volta, il sogno di un’Europa Unita si sia dissolto.La storia, evidentemente, si ripete: “Graecia capta ferum victorem cepit” (la Grecia conquistata catturò il bellicoso vincitore).

BW

venerdì 26 giugno 2015

QUID VERITAS ?




QUID VERITAS ?

E' questo il quesito che viene posto (cfr. La Stampa del 26/6/15,pag. 25) all'UOMO che,dopo essere stato torturato e schernito,gli viene portato avanti per essere processato in un processo (sostanzialmene) farsa. Tra i tanti studiosi, che, nel tempo, vi si sono soffermati, proprio nessuno ha esplicitato ciò che risultava evidente dalla vicenda suddetta. Che cioè dalla vicenda stessa traspare con evidenza la risposta al quesito. Che la verità ha un prezzo che si deve pagare. E che prima o poi porta a sofferenze e/o umiliazioni e non conferisce elargizioni o premi. Questa è sostanzialmente la verità Che, a volte, si paga a caro prezzo. E'indubbiamente una dimensione costosa. (Non è da tutti).

BW


Tutto si vende...

Tutto Si

domenica 21 giugno 2015

Più che il coraggio....

Piu' che il coraggio.....contarono i massmedia ( dell'epoca)
I fucilieri inglesi,disposti in quadrato,fino a quel momento avevano retto bene ai cavalleggeri francesi,lanciati all'attacco. Questi ultimi avrebbero avuto la meglio se repentinamente,non fosse giunta la notizia che,inaspettatamente,in altra zona del fronte non fossero giunti i reparti prussiani del gen. Von Blucher che costrinsero Napoleone a spostare alcuni reparti nella zona del fronte minacciata dai prussiani. Ciò decise le sorti della battaglia, in favore degli inglesi. E , da parte degli storici, attribuendone il merito a Wellington (anziché a von Blucher ed ai prussiani). Sin da allora la storia si è costruita a tavolino. Escludendosi, pertanto, che potrebbe essere, come sostenevano gli antichi, “maestra della vita”. O che possa insegnare alcunchè a chicchessia.

BW

mercoledì 3 giugno 2015

SOLA ANDATA


SOLA ANDATA (Transiberiana)

Sin dal momento in cui salì su quel treno, ebbe la sensazione che quello sarebbe stato il suo ultimo viaggio. Sensazione che venne confermata allorchè il treno cominciò a saltare le fermate. Inizialmente qualcuna, poi tutte. Infine, improvvisamente,cominciò ad accelerare, fino a raggiungere veliocità iinsolite per quella linea. Ovviamente era impossibile scendere, in piena corsa. E pertanto non si poteva far altro che proseguire fino alla prossima, non condivisa ed ignota, fermata.

BW




martedì 19 maggio 2015

LA ROSA DI FUOCO

LA  ROSA  DI  FUOCO
E’ questo ,dell’immagine , un Picasso prima maniera, che stupendamente ritrae, come meglio non si poteva , la attuale dimensione psicologica della donna di oggi evidentemente inconsapevole della sua incolpevole incapacità di auto realizzarsi. Forse l’Autore non si era reso conto che non stava solo realizzando una meravigliosa immagine ma che era riuscito persino a penetrare nella  femminile intimità della donna ritratta.
Bluewind

martedì 12 maggio 2015

SE QUESTO E' IL NUOVO...

SE QUESTO E' IL NUOVO...
Su La Stampa del 10/5/15, pag.9, evidentemente per dare un supporto esterno alle iniziative del governo Renzi, l'articolista del New York Times Roger Cohen (in visita all'Expo di Milano) sembra emettere un definitivo quanto apodittico giudizio sull'Italia in generale, in quanto le sue strade, a differenza di quelle del New Mexico, sono ricche di curve, e gli autobus navetta che collegano Linate al relativo scalo sono vecchi di trent'anni ed il bancomat aeroportuale è fuori servizio. Ciò comproverebbe la persistenza della tradizionale italica inefficienza che il governo Renzi, con le note leggi (ivi compresa quella elettorale), tenta di modificare.(Pertanto sarebbero soldi buttati quelli erogati-dalla collettività- per l'Expo di Milano ?).
BW



lunedì 11 maggio 2015

AL MIO GRANDE AMORE (di sempre)

Plaisir d'amour ne dure qu'un moment.
chagrin d'amour dure toute la vie.

La gioia dell'amore non dura che un momento,
La pena d'amore dura tutta la vita.

domenica 10 maggio 2015

TUTTO VA BENE (nonostante tutto)



TUTTO VA BENE (nonostante tutto)
Su La STAMPA (del 10/5/15, pag. 22) alcuni lettori, forse incoraggiati dal “tutto va bene “ (nonostante tutto) adottato dal predetto Quotidiano, inviano lettere significando che il lavoro non c'è perchè, per quanto riguarda le donne, costoro si presentano troppo svestite (o truccate “ a la page”) nei posti di lavoro e per ciò che riguarda le pensioni, il loro calo “ex officio” è sostenuto dalla necessità che, in tempo di crisi, tutti devono “ stringere la cinta”. Senza rendersi conto che in tal modo si realizza un'autentico vulnus del principio della irretroattività, di fatto, della legge (anche per casi consimili). V'è altresì da chiedersi se sia stata impresa senza costrutto l'aver abbattuto il muro di Berlino.

BW

venerdì 8 maggio 2015

DEMAGOGIA (ora e quasi sempre)




DEMAGOGIA (ora e quasi sempre).


C'è qualcuno (su la Stampa dell'8/5/15, pag 1) che spezza, per così dire, una lancia per i cd. pensionati d'oro ( di tremila e più euro al mese) sostenendo che pacta sunt servanda (finchè, ovviamente, è possibile, cioè fino a quando i rapporti di forza, lo consentano) ed anche se parte di questi benefici vanno od andranno ai figli, (senza lavoro, per causali che sarebbe, forse, troppo lungo, discutibile e, forse impolitico, enunciare). Ma spesso la demagogia la fa da padrona. Come quando si disse, poco prima della guerra, che Marconi stava per realizzare il radar. Che avrebbe consentito al nostro esercito, di avere qualche marcia in più. Ma che poi, per fortuna non si riuscì a realizzare per le ormai tradizionali, nostre, penurie di bilancio. Demogagia questa (notizia) o qualcos'altro ?. Ai posteri....con quel che segue. Ammesso che di ciò, in futuro, qualcuno se ne interessi ( e ne abbia interesse a farlo).
BW


domenica 26 aprile 2015

SPECCHIETTI PER LE ALLODOLE


SPECCHIETTI  PER  LE  ALLODOLE

Massimo Pigliucci, presidente del dipartimento di filosofia del CUNY LEHMAN COLLEGE, noto militante laicista, dissente dall’atteggiamento  di L. Krauss (fisico ed antifilosofo) che, con la pubblicazione del suo libro : “L’Universo nato dal nulla” ritiene che l’universo sia e sia stato tutt’altro che ripieno del nulla. E rileva che tale denominazione  risulta in contrasto con il contenuto della pubblicazione stessa. Nella quale si espone esattamente il contrario. Ciò, secondo il Pigliucci sarebbe dovuto esclusivamente  a ragioni di marketing. Cioè per vendere più copie. Senza scendere nei particolari, questa strategia sembra aver conquistato anche altri settori (merceologici e no).  Come quelli di chi, autorevolmente (occupando posizioni di potere) pretende di ipotizzare una ripresa che non esiste e che, visti gli strumenti impiegati, non potrà mai esistere. Ciò sembra inoltre assomigliare molto alla logica sottesa alla città di ghiaccio (del nord della Cina) le cui strutture sono indubbiamente suggestive, ma sono destinate a sciogliersi alla prime luci del giorno. Per essere ogni volta, inevitabilmente ricostruite, per simulare un progresso che non c'è e con profitto imprenditoriale (forse tutto il mondo è......paese) (cfr. foto).
 Bluewind

domenica 19 aprile 2015

BEN VENGA

BEN VENGA…
Qualche millennio dopo,Paul si svegliò. Gli sembrò,in un mondo tutto nuovo. Ove occorreva  - solo – muovere un dito, per avere tutto ciò che, in illo tempore, richiedeva un qualche trascurabile, sforzo fisico o movimento. Un mondo nel quale anche la così detta manualità era bandita. Sostituita da una manualità più evoluta. Denominata informatica. Ovviamente tutto risultava più facile (specie per qualcuno) e, per così dire, a portata di mano. Anche la fuga dei cervelli si era da tempo arrestata. O, almeno, si era di molto ridotta. Poiché anche nei paesi  che ne avevano carenza, era subentrato una specie di statu quo. Nel senso che anche i soggetti immigrati e facenti parte della c.d. manualità evoluta, ivi trasferitisi erano ormai bastevoli e sufficienti. C’erano però ancora le guerre. (Ma non come prima. Con morti e feriti. Questi ultimi erano solitamente la conseguenza di incidenti di percorso, non voluti, o almeno così si diceva). Comunque sembrava che un grosso gestore informatico fosse debitore del fisco per qualche centinaia di miliardi . E che quale strumento di pressione nei confronti dell’ Ordinamento, si divertisse, si fa per dire, a creare grossi scompigli (ovviamente informatici) alla rete stessa, con grave disagio per tutti coloro che erano necessitati a servirsene.  V’erano poi altre guerricciole tra fabbricanti e distributori di prodotti alimentari a basso prezzo (spuntini et similia) per la prevalenza, ovviamente commerciale, nei rispettivi mercati. Ma a questo punto Paul si risvegliò. Ed ebbe ad accorgersi che il mondo non era cambiato. “Per fortuna”, pensò. Ma forse stava invecchiando.
 Bluewind

lunedì 6 aprile 2015

VEDO LE COLONNE E GLI ARCHI (La donna dell'isola)


VEDO  LE  COLONNE  E  GLI  ARCHI…(LA DONNA DELL'ISOLA)

Dopo l’unione della Sicilia al regno di Sardegna era intenzione del governo di Torino di procedere alla nomina a senatori del regno di illustri personalità delle diverse provincie e di chiederne preventivamente il loro assenso. A tal fine, venne inviato in Sicilia il dignitario Chevalley per interpellare, al riguardo il principe Don Fabrizio Salina, che era uno dei candidati. E che in tal modo motivò il suo diniego. (cfr.”Il Gattopardo “, parte quarta) : “Sono venticinque secoli che portiamo sulle spalle il peso di magnifiche civiltà eterogenee, tutte venute da fuori già complete e perfezionate, nessuna germogliata da noi stessi, nessuna a cui abbiamo dato (in un certo senso) il – la - . da duemilacinquecento anni siamo colonia …ed in gran parte è colpa nostra ma siamo stanchi e svuotati lo stesso….Lei mi parlava poco fa di una giovane Sicilia che  si affaccia alle meraviglie del mondo moderno; per conto mio mi sembra piuttosto una centenaria trascinata in carrozzella alla Esposizione Universale di Londra….. che agogna soltanto di ritrovare il proprio dormiveglia… (E poi) cosa se ne farebbe il Senato di me, di un legislatore inesperto cui manca la facoltà di ingannare se stesso, questo requisito essenziale per chi voglia guidare gli altri ? Noi della nostra generazione dobbiamo ritirarci in un cantuccio e stare a guardare i capitomboli e le capriole dei giovani attorno a questo ornatissimo catafalco. Voi adesso avete bisogno di giovani, di giovani svelti, con la mente aperta al  - come - più che al – perché -  e che siano abili a mascherare, a contemperare il loro preciso interesse particolare con vaghe idealità politiche. Chevalley pensava: questo stato di cose non durerà; la nostra amministrazione, nuova, agile, moderna cambierà tutto. Il principe era depresso: tutto questo, pensava, non dovrebbe poter durare; però durerà, sempre; il sempre umano, beninteso, un secolo, due secoli; e dopo sarà diverso ma peggiore. Noi fummo i gattopardi, i Leoni. Quelli che ci sostituiranno saranno gli sciacalletti,, le iene……. E tutti quanti Gattopardi, sciacalli e pecore continueremo a crederci il sale della terra”.

 BW

martedì 24 marzo 2015

MACCHIE SOLARI


MACCHIE  SOLARI

Sembra che non si riesca ad individuare il come ed il perché del recente schianto dell’airbus franco tedesco. E senza voler al riguardo (troppo) indagare, sembra quasi incredibile che in un’epoca di accentuato tecnicismo come la nostra, (mentre si pubblicizza la possibilità di effettuare le analisi mediche via web), non si sia ancora trovato il modo di collegare, informaticamente, gli aerei in volo con la base di partenza, che consenta di appurare, anticipatamente, le eventuali anomalie occorse.
Bluewind

sabato 21 marzo 2015

BAMBOLE DI CARTA



 

BAMBOLE  DI  CARTA

Che sia arte – quella della Lempicka – è affermazione che potrebbe non trovare tutti concordi. Senonchè trattasi di un’artista che indubbiamente fa sfoggio di gran classe. E se non fosse veramente arte, la sua, potrebbe essere, almeno, una prefigurazione dei tempi moderni (si fa per dire,) cioè i nostri. Ovviamente tratterebbesi di un’arte poco o per nulla comprensibile poiché kriptata. E con il sospetto di non essere molto seria. Come tutto ciò che tale vuole apparire. Come se, con il lodevole intento di semplificare un’iter particolare vi si rimediasse aggiungendovi, con la giustificazione di essere moderni o tali voler apparire, delle complicazioni informatiche a quelle, burocratiche (già in buon numero esistenti). Rendendo in tal modo la situazione pressochè invivibile. Spingendo forse qualcuno, tra i pochi  spiriti liberi ancora esistenti, ad incautamente affermare che in tal caso, la colpa potrebbe farsi ricadere sui santi. Che non fanno miracoli.
Bluewind